Teatri

Teatro Metastasio

Il teatro fu promosso attorno al 1820 da importanti rappresentanti della borghesia cittadina, ed è tutt’oggi il Teatro Stabile della Toscana, in sostituzione dell’ex Teatro pubblico dei Semplici che si trovava nel Palazzo Comunale di Prato.

Progettato dal celebre architetto fiorentino Luigi de Cambray Digny (1779-1843), direttore delle Regie Fabbriche del Granducato, secondo la tipologia del “teatro all’italiana”, venne costruito dal 1827 e inaugurato nel 1830. Durante il restauro del 1868-69 vennero eliminate alcune pitture di Antonio Marini nel sipario e sulla volta della sala; di nuovo si intervenne nel 1956-64 a causa di danni provocati dalla guerra.

Il teatro si presenta all'esterno con una facciata curvilinea, una soluzione inedita nel panorama architettonico del periodo. L'elegante sala interna è formata da quattro ordini di palchi e loggione soprastante, aggiunto nel 1922 dall’architetto Marcello Piacentini; ha una pianta a ferro di cavallo, scandita da colonne classicheggianti di ordine gigante, in stucco bianco e capitelli dorati, mentre la platea è rivestita in marmo rosso. Nell’atrio sono esposte due statue di Jorio Vivarelli.

Il teatro nel Novecento è divenuto uno dei più importanti d’Italia per la prosa, formando artisti come Francesco Nuti e Roberto Benigni.

Teatro Metastasio (esterno)
Esterno del teatro Metastasio.

Indirizzo e contatti

Via Benedetto Cairoli
, 59
- 59100
Prato
Sito web: http://www.metastasio.it/
E-mail: info@metastasio.it
Telefoni: 0574 608501 (biglietteria)
Fax: 0574 608524 
OrarioBiglietteria: dal martedì al sabato 9.30 - 12.30 e 16.00 - 19.00
Caricamento Google Maps.......attendere

Data ultima revisione dei contenuti della pagina: martedì 17 marzo 2020

- Inizio della pagina -
Il progetto Prato Arte e storia è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it